logo fattoriaw

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE VIVA 

LA FATTORIA LA GOCCIA

 laboratorio per bambini e ragazzi

PRIMAVERA IN FATTORIA

l'ultimo incontro giovedi 2 giugno 2014

La costruzione del percorso di crescita sulle tematiche dell'ambiente si basa sulla necessità di offrire ai nostri ragazzi  la possibilità di scoprire e vivere un ambiente diverso dalla loro quotidianità.

Un ambiente dove si possa scoprire ed osservare la natura, dove il ritmo della vita è definito da parametri naturali ( pioggia, buio, freddo), dove ci si può riavvicinare al ciclo naturale degli alimenti ( terra, semina, raccolta, lavorazione, tavola), dove si scoprono e si imparano nuovi sapori.

Stimolare l’osservazione nei ragazzi dell’ambiente “ecologico” permette di  ritrovare altri  codici di comunicazione  condividendo esperienze di piacere , di acquisizione di conoscenze:, la consapevolezza di appartenere al mondo naturale, di essere “ospite del pianeta” con  il senso di gratitudine e di rispetto che cio  significa.

Tutto questo ha bisogno di uno spazio e di un tempo adeguato di convivenza collettiva, di un luogo che lasci approfondire le scoperte , dove rivivendo il ciclo della natura con il  succedersi delle stagioni ci si possa più facilmente  mettere in contatto con le capacità e le risorse di ognuno.

I percorsi proposti sono vie d'accesso all'ambiente basate sull'esperienza pratica e sul vissuto:

percorso emotivo-esperienzale: fornire contesti liberi e protetti per l’espressione della propria emotività su eventi carichi di valore simbolico (cavallo, animali della fattoria, conoscenza di nuovi luoghi e sapori caratteristici)

percorso di auto-conoscenza e stima: la scoperta del saper fare e la gratificazione del risultato attraverso la coltivazione,la cura,e la trasformazione di  prodotti agricoli 

percorso di crescita e di autonomia: condivisione di uno spazio comune e regole di convivenza in contesto collettivo.


foto5w1

 OBIETTIVI 

foto6w

autonomia personale: stimolare la cura e l'ampliamento dell'immagine di sè attraverso l'acquisizione di nuove competenze e abilità , valorizzazione del contesto territoriale per l'orientamento e il riconoscimento dei parametri spazio-tempo

allenamento alla fisicità: attraverso l'uso di tutto il corpo stabilire un contatto con gli elementi naturali ( terra,  piante, animali)

crescita relazionale: stimolo nelle dinamiche di gruppo,  ampliamento degli spazi di  autonomia attraverso il vivere la struttura in maniera partecipata

elaborazione del percorso cognitivo: rielaborazione delle giornate trascorse, dei laboratori e degli eventi attraverso il racconto in gruppo per la costruzione di una documentazione grafica con foto e materiali raccolti

ampliamento della percezione di sé:definizione  e conoscenza attraverso i sensi ( vista, odorato, gusto) di luoghi naturali abbinati al sapore dei cibi, allenamento al riconoscimento dei sapori e degli odori

coscienza del ciclo naturale: partendo dalle competenze individuali conoscenza e partecipazione alle fasi del ciclo che portano dall'animale e dal terreno al cibo

competenze sociali: conoscenza dei contesti rurali per ampliare la conoscenza della realtà


capre


La VIVA in collaborazione con la Fattoria Il Secondo Altopiano presentano:

Vivere, allevare, produrre

  La partecipazione attiva alla vita e al lavoro della         Fattoria come esperienza formativa e sensoriale.

               da febbraio 2013 a settembre 2013

Per chi:

sono tre laboratori equivalenti

uno per bambini di 4-5 anni

uno per bambini dai 6-8 anni

uno per bambini dai 9-11 anni 

Perché crediamo che si possano trattare argomenti simili con linguaggi differenti, adattando le parole e le esperienze proposte all’età di chi abbiamo di fronte.

I gruppi possono essere al massimo di 8-10 bambini.

Perché:

Perché crediamo che sia importante per i bambini, soprattutto oggi che le occasioni di contatto con la natura e i suoi “elementi” sono sempre più rare, fare esperienze sensoriali di questo tipo:

toccare la terra, accarezzare gli animali, sporcarsi col fieno, osservare il compost, versare il latte, impastare il formaggio…

Perché crediamo che il nostro “dovere” fondamentale sia proprio quello di trasmettere alle nuove generazioni i valori e le problematiche che sono alla base della nostra scelta di vita e del nostro progetto.

Perché tante sono, secondo noi, le tematiche su cui i bambini, giocando e partecipando alla vita della Fattoria, possono cominciare a riflettere, accompagnati per mano da adulti in grado di usare parole “alla loro portata”: le “scelte ecosostenibili”, l’agricoltura naturale, le tecniche di allevamento ‘biologiche’, le energie rinnovabili, la Fattoria come “ciclo chiuso” e sistema autosufficiente, il benessere e l’alimentazione degli animali e dell’uomo, la riproduzione, i cicli di produzione degli animali, il ruolo del latte e dei suoi derivati nella nostra alimentazione, l’importanza delle stagioni, dei “cicli della natura” e della ‘vita che non si vede’ (microrganismi), le diverse scelte possibili nel lavoro agricolo, il compostaggio del letame…

A fare cosa:

Stare all’aria aperta, fare un picnic e una passeggiata, correre sul prato e buttarsi nel fieno.

Conoscere i nostri animali, vedere dove vivono, cosa mangiano e come vengono allevati. Partecipare al nostro lavoro e cercare di capire in cosa consiste e cosa significa prendersi cura degli animali.

Stare in mezzo alle capre, provare a dar loro da mangiare, a mungerle e ad allattare i capretti.

Assaggiare il latte appena munto e il formaggio appena fatto. Vedere dove si produce il formaggio, farsi un’idea di come si fa, provare a farlo.


Share