locandina Danza 2016 A3 2x 

VIVA INFANZIA

LA POESIA DEL MOVIMENTO

Progetto di educazione al movimento e

all'espressività corporea

per bambini/e e ragazzi/e dai 7 ai 10 anni

da giovedi 21 gennaio 2016/16.30h

 

lab 2x

CONTENUTI


I bambini saranno stimolati tramite proposte aperte, all'uso del corpo in maniera dinamica, creativa e comunicativa. Il metodo di lavoro è improntato su un approccio sperimentale e deduttivo, permettendo ad ogni individuo di esprimere se stesso per quello che è e per quello che può in quel momento. L' utilizzo di accompagnamenti musicali dei più disparati generi, dalla musica classica fino ad arrivare ad autori contemporanei, serviranno a fare da sottofondo alle proposte di ricerca, di improvvisazione personale o di gruppo, di concentrazione, di attività o di rilassamento, affineranno il gusto e amplieranno la conoscenza musicale.

lab3 x OBIETTIVI

Obiettivo del laboratorio è quello di stimolare nei bambini il senso del piacere di muovere il corpo da soli e con gli altri e di riappropriarsene in un momento sociale e storico in cui la tecnologia sta sostituendosi sempre più al movimento umano e sta derubando le nuove generazioni del senso del corpo. Vengono stimolati la propriocezione, la coordinazione, il senso musicale del corpo (sia in presenza che in assenza di stimoli sonori esterni), la creatività, l'immaginazione, la cooperazione. La maggior parte del lavoro è orientato su proposte aperte che lascino ampia libertà di interpretazione, elaborazione ed espressione personale. Le “regoleguida” delle singole proposte, saranno più o meno complesse in base alla maturità del gruppo. Attraverso questo tipo di lavoro che non è di inquadramento, di mera imitazione, né di omologazione a un modello prestabilito, si cerca di stimolare lo spirito di iniziativa, il senso di responsabilità, il rispetto, lo sviluppo della propria autostima, la capacità di astrazione, di progettualità, di condivisione e collaborazione.

lab5x A CHI E' RIVOLTO?

Il laboratorio è rivolto ai bambini della scuola primaria. Le proposte cambiano e si arricchiscono per ogni classe di grado superiore. A seconda della classe che aderisce al progetto, viene pensato e organizzato un tipo di lavoro idoneo all'età, ma che potrà essere adattato e modificato strada facendo a seconda della risposta del gruppo. Verranno tenute in considerazione le peculiarità e caratteristiche di ogni singolo bambino e dell'intero gruppo, le capacità ricettive e la disponibilità al tipo di proposta, senza forzature di alcun tipo.

lab 7x

DIFFERENZA COME ARRICCHIMENTO,

ERRORE COME OPPURTUNITA'

Questo tipo di lavoro ben si colloca in un ambiente come quello scolastico dove oggi più che mai bambini di diversa provenienza culturale, etnica e linguistica si trovano a dover fare i conti con le differenze, con le difficoltà di integrazione, con il diverso. Le differenze di ogni natura saranno nel nostro lavoro viste come risorse, come ricchezze da condividere, come valore aggiunto. L'errore acquisterà una valenza non più negativa, ma sarà vissuto come opportunità, come spunto per un risultato diverso da quello inizialmente prefissato, ma in alcuni casi addirittura più interessante.

lab 4x RUOLO DELLA FIGURA GUIDA

La figura di chi conduce laboratori di questo tipo è determinante per la buona riuscita degli intenti. Oltre le competenze necessarie per un lavoro che riguarda il movimento del corpo e i principi che ne regolano l'organicità e la struttura, deve avere una grande capacità di ascolto ed osservazione, un enorme rispetto per l'indole e l'individualità di ogni singolo bambino, un'acutezza nel saper cogliere quei dettagli a volte insignificanti che possono essere invece fondamentali; deve trasmettere fiducia, manifestare interesse sincero, disponibilità e apertura, assenza di giudizio e deve saper stimolare il senso critico di ogni alunno, lo spirito sia individuale che di gruppo, l'aiuto reciproco e la collaborazione.


Bibliografia di riferimento:

Ivano Gamelli Pedagogia del corpo

Sofia Vignoli La danza come educazione

E. J. Dalcroze Il ritmo la musica e l'educazione

A. Tagliabue La scoperta delle emozioni


Francesca Ragno - condutrice

Inizia gli studi di danza classica all’età di 9 anni presso il Centro Umbro Danza Classica, divenuto poi Associazione Alef, diretto dalla danzatrice e coreografa Rossella Fiumi, con la quale si avvicina subito dopo anche allo studio della danza contemporanea e al lavoro di improvvisazione. Presso lo stesso Centro continua i suoi studi di danza classica con Elisabetta Mancini, laureata presso l’Accademia Nazionale di Danza. Frequenta a Milano il Corso di Formazione complementare per Danzatori Contemporanei presso il C.I.M.D. (Centro Internazionale di Movimento e Danza) diretto dalla danzatrice e coreografa Franca Ferrari.

Nella sua formazione particolare importanza hanno avuto gli incontri con maestri di fama nazionale e internazionale, rinomati pedagoghi o danzatori di alto livello.


QUANDO?

 

Giovedi 21 gennaio 2016 ore 16.30h primo incontro gratuito presso il Centro VIVA in via del Duomo, 49 ad Orvieto dove verrà presentato il laboratorio insieme a Francesca Ragno.

A seguire verrà presentato il calendario e tutte le informazioni necessarie per partecipare al corso.


COSTI?

Il laboratorio è aperto ai soci dell'associazione culturale VIVA.

Qualora non iscritti si paga inoltre la quota associativa annuale VIVA*

*Quote associative annuali Associazione culturale VIVA:

 Socio junior da 7 - 12 anni        € 12,00

 Il/la secondo/a figlio/a di una famiglia paga metà della tessera annuale.

Si richiede un contributo di 40€ a iscritto ogni mese.

Il corso è previsto da febbraio a maggio 2016 con cadenza setimanale ( possibilmente giovedi dalle 16.30h alle 18.00h; da confermare dopo il primo incontro di presentazione il 21 gennaio 2016)


CONTATTO, INFO, ISCRIZIONE:


Chi è interessato a partecipare al primo incontro gratuito il 21 gennaio 2016 è pregato di confermare la sua presenza entro mercoledi 20 gennaio 2016.

L'iscrizione per il corso che inizia giovedi 4 febbraio deve essere svolta entro e non oltre lunedi 1 febbraio 2016.

email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   oppure   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Telefono: Francesca Ragno 347.0810409

                             locandina-Danza-2016-A3-2xxx

 


Foto utilizzate sul sito @Foto Video Danza Mancini

 


Share